Diritto Costituzionale Messicano Book PDF, EPUB Download & Read Online Free

Diritto costituzionale messicano

Diritto costituzionale messicano

Author: Jorge Carpizo, Miguel Carbonell
Publisher:
ISBN: 8834898281
Pages: 232
Year: 2010

Revolution at Querétaro

Revolution at Querétaro

Author: E.V. Niemeyer
Publisher: University of Texas Press
ISBN: 0292763859
Pages: 320
Year: 1974-01-01
In two of the most fateful months of Mexican history, the delegates to the Constitutional Convention of 1916–1917 came to grips with the basic problem of twentieth-century Mexico. They hammered out pragmatic solutions to establish the legal foundations of the Mexican Revolution, the definitive break between the old Mexico and the new, the constitutional bases for the socioeconomic changes from 1917 onward. Honored and obeyed, dishonored and disobeyed, many times amended, the constitution they wrote still serves as the instrument for achieving the national purpose. Revolution at Querétaro is the first book in English to study in depth the remarkable convention that produced the Constitution of 1917. It chronicles the unfolding of ideas expressed in the debates on the most significant articles of the constitution, those that have given it a revolutionary flavor and have served the groundwork for the emergence of Mexico as a modern nation. These articles concern the Catholic church and its role in the sphere of education (Article 3); the relationship of the church to the state (Articles 24 and 130); the attack on vested interest and the establishment of guidelines for agrarian reform (Article 27); the drafting of a detailed labor code (Article 123); and attempts to implement municipal reform (Article 114). Other debates described in the book concern unsuccessful attempts to institute prohibition, outlaw bullfights, abolish capital punishment, and grant suffrage to women. This study also sheds light on the delegates themselves, who they were and where they came from, their idiosyncrasies and attitudes, and their individual contributions to the writing of the constitution. Much material is taken from unpublished albums in which the delegates recorded their sentiments during the convention.
Biblioteca di scienze politiche

Biblioteca di scienze politiche

Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1894

GROSS VIOLATIONS DEI DIRITTI DELLE DONNE IN MESSICO

GROSS VIOLATIONS DEI DIRITTI DELLE DONNE IN MESSICO

Author: Chiara Dara
Publisher: Firenze University Press
ISBN: 8866555584
Pages: 154
Year: 2014

Diritto costituzionale comparato

Diritto costituzionale comparato

Author: Paolo Carrozza, Alfonso Di Giovine, Giuseppe F. Ferrari
Publisher: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858116518
Pages: 1264
Year: 2014-09-01T00:00:00+02:00
Una trattazione completa delle esperienze costituzionali contemporanee, dalle forme ‘classiche' di costituzionalismo – come il Regno Unito, gli USA, il Belgio, il Giappone – alle democrazie ‘incerte' o di giovane costituzione, come molti Paesi dell'America latina o l'India e la Cina. Il volume si articola in due tomi. Il primo offre una trattazione sistematica degli ordinamenti contemporanei più significativi, sia consolidati che più recenti; il secondo ha un carattere storico e metodologico e passa in rassegna la modellistica comparata. Questa edizione è arricchita anche di nuove esperienze costituzionali, da Israele ai Paesi dell'Africa subsahariana.
Storia del Messico

Storia del Messico

Author: Alicia Hernández Chávez
Publisher: Giunti
ISBN: 8858761995
Pages: 416
Year: 2013-09-26T15:32:51+02:00
Con la presente Storia del Messico, l'autrice offre al lettore italiano una sintesi critica e aggiornata dei percorsi culturali, economici, politici e sociali che hanno plasmato il Messico odierno, fornendo al contempo una chiave di lettura, personale e non di rado innovativa, delle variegate dimensioni della sua contemporaneità. L'esposizione, integrata da un ricco apparato di cartine, grafici e tabelle, si snoda dall'epoca precolombiana al XXI secolo attraverso le grandi sfide di volta in volta affrontare dagli attori storici, con strategie spesso originali coronate da alterne fortune: l'impatto dell'invasione spagnola sulle culture autoctone; l'organizzazione interetnica del mondo coloniale; i fondamenti della nuova nazione indipendente e l'inserimento nello scacchiere internazionale; le tensioni tra federalismo e centralismo, tra Stato e Chiesa, tra città e campagne; il retaggio della rivoluzione e la questione sociale; il rapporto tra risorse demografiche e territoriali; la vicinanza degli Stati Uniti; il processo di democratizzazione e l'integrazione nei circuiti commerciali e diplomatici mondiali, fino alla partecipazione alle opportunità e ai rischi della globalizzazione. Un itinerario in costante dialogo con le storiografie passate e attuali, attento a evidenziare il gioco sottile tra opportunità e tentativi, e con esso le capacità di adattamento, concertazione e rielaborazione di soggetti storici ben lontani dai clichè riduttivi che hanno spesso imprigionato le figure di alcuni protagonisti; e che fa scoprire al lettore un grande paese, fornendogli inoltre gli strumenti per apprezzarne la traiettoria nazionale internazionale e potersi così interrogare sul suo prossimo futuro e sul suo ruolo nel mondo occidentale.
Fra diritto e storia

Fra diritto e storia

Author: Francesco Zanchini di Castiglionchio
Publisher: Rubbettino Editore
ISBN: 8849806612
Pages: 119
Year: 2003

Imperatore del Messico

Imperatore del Messico

Author:
Publisher:
ISBN:
Pages: 174
Year: 1868

Diritto costituzionale teorico, patrio, e comparato

Diritto costituzionale teorico, patrio, e comparato

Author: Alessandro Patenostro
Publisher:
ISBN:
Pages: 533
Year: 1879

La giurisdizione costituzionale della libertà

La giurisdizione costituzionale della libertà

Author: Mauro Cappelletti
Publisher:
ISBN:
Pages: 154
Year: 1955





Massoneriopoli

Massoneriopoli

Author: Antonio Giangrande
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Pages:
Year:
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!